Social Media Manager - SMM

3 elementi da considerare per fare marketing su Facebook e costruire la presenza del tuo brand

  • One
  • Two

Anche se c’è chi ritiene che Facebook sia ormai uno strumento sorpassato, è ancora possibile essere presenti su questo canale, individuando il proprio pubblico e offrendo agli utenti informazioni e contenuti pertinenti, in modo da creare relazioni durature.

Scopriamo insieme quali sono gli strumenti e i suggerimenti per costruire una strategia di lungo periodo su Facebook.



1# – Facebook e il suo Algoritmo

Le ultime modifiche dell’algoritmo di Facebook hanno avuto un impatto importante principalmente sul traffico organico delle pagine di brand e business.

Le modifiche sono state attuate con l’obiettivo di tornare ad avere un social media che favorisca le interazioni tra gli utenti e informazioni di qualità.

Letto in questo senso, l’algoritmo può essere un’opportunità per un brand che scelga di investire su un piano editoriale a lungo termine che punti su contenuti rilevanti per le persone; Facebook infatti darà più visibilità a contenuti con un alto tasso di interazione e coinvolgimento.

Non basta dunque investire in pubblicità per aumentare il numero di like e di utenti; deve essere costruito un piano e un calendario in linea con l’immagine che si vuole dare al proprio business/brand.

Un investimento lato content production, può essere una soluzione, allocando budget per la produzione di contenuti ad hoc.

Attenzione, non si dovrebbe mai trattare di riciclare contenuti ripresi da altri canali (anche se una percentuale dei contenuti del piano editoriale può essere destinata a rielaborazioni di contenuti già prodotti), ma di immagini, video e post pensati per il pubblico di Facebook e con un brief dedicato e preciso da parte del brand.


2# – Creare una pagina rilevante

Costruire un profilo che sia coerente con il proprio brand è il primo passaggio da compiere per essere presenti in modo strategico su Facebook.

Creare una pagina non vuol dire solo dare un nome o aggiungere una fotografia, ma soprattutto inserire le seguenti informazioni.

  1. Logo e/o elemento riconoscibile per gli utenti
  2. Immagine di copertina, che rappresenti in modo significativo il business o il brand
  3. Descrizione, ottimizzata e chiara per fornire al proprio pubblico una biografia e delle informazioni chiare e rilevanti.

L’aggiornamento costante delle informazioni è fondamentale, così come l’ottimizzazione dei contenuti. Anche un semplice adattamento dell’immagine di copertina, affinché sia visualizzata in modo corretto su tutti i dispositivi, utilizzando le corrette dimensioni, o l’aggiunta di informazioni complete aiuteranno la tua pagina a crescere.


 


 

3# – Il potenziale segreto di Messenger

Il sistema di messaggistica di Facebook rappresenta un’altra importante leva strategica per migliorare l’interazione tra il brand e gli utenti.

Facebook Messenger va a coprire un’area grigia spesso non ancora sviluppata; in un mondo dove si fa fatica a comunicare con i customer service, lo strumento di messaggistica sul social viene incontro al bisogno dei consumatori di avere un contatto diretto, veloce e privato.

Quasi il 76% di utenti nel mondo utilizza questo sistema di messaggistica perché facile e immediato; non è necessario chiamare un numero, ma si possono richiedere informazioni in ogni parte del mondo.
Non è necessario, inoltre avere una persona che sia costantemente connessa; Facebook offre infatti la possibilità di programmare messaggi di assenza e di risposta, così da non creare un dubbio o un mancato servizio ai propri consumatori, andando ad agire su un elemento molto importante: la fiducia.

I comportamenti degli utenti in internet nel 2019

Anche i modi in cui le persone usano internet si stanno sempre più evolvendo, con una crescita rapida ed esponenziale, con il mobile che rappresenta una quota sempre maggiore delle attività online. Nella sezione dedicata ai telefoni cellulari e all’uso delle app vale la pena di notare che il tempo trascorso dagli utenti sui telefoni cellulari rappresenta la metà del tempo che le persone trascorrono su internet.

Ciò che colpisce sono anche i tempi di permanenza online che mediamente si aggirano intorno alle 6 ore giornaliere.

Una media di oltre 6 ore e mezza al giorno equivale a un totale di oltre 100 giorni di tempo online ogni anno per ogni utente internet.


Le migliori piattaforme di social media nel 2019

Nonostante il 2018 sia stato un anno difficile Facebook mantiene il suo primo posto nella classifica della piattaforma all’inizio del 2019 e – contrariamente all’isteria mediatica in corso – non ci sono molte prove che suggeriscono che le persone stiano lasciando la piattaforma in modo significativo.

Infatti, il numero di utenti attivi mensili di Facebook (MAU) è cresciuto costantemente negli ultimi 12 mesi, e l’ultimo annuncio dei guadagni della piattaforma riporta una crescita degli utenti di quasi il 10% rispetto all’anno precedente.

YouTube è al secondo posto nella classifica di quest’anno, ma il sito di video preferito al mondo ha pubblicato un numero impressionante di nuovi utenti nell’ultimo anno, e sembra destinato ad essere la prossima piattaforma social che supererà i 2 miliardi di utenti.

Anche WhatsApp sta crescendo velocemente e WeChat (Weixin in Cina) ha fatto segnare un altro anno forte anche nel 2018, con la prima piattaforma cinese che negli ultimi 12 mesi è entrata a far parte del prestigioso “billion users club”. Il club ora include anche Instagram, che ha rivelato di aver superato la pietra miliare del miliardo di account attivi nel giugno dello scorso anno, mentre Twitter ha avuto un anno deludente nel 2018, e la piattaforma inizia il 2019 con un calo di 4 milioni di utenti rispetto all’anno scorso.

Facebook

Che si dica, il numero di utenti Facebook continua a crescere in tutto il mondo, con la piattaforma che aggiunge 18 milioni di nuovi utenti al suo pubblico pubblicitario riferibile solo al quarto trimestre del 2018.

Notizia invece negativa è che il pubblico pubblicitario di Facebook ha perso 10 milioni di utenti dai 13 ai 17 anni negli ultimi 3 mesi del 2018, anche se ha compensato questa perdita con un guadagno equivalente nel numero di utenti sopra i 55 ann


Instagram

Instagram sarà la scelta migliore per i brand nel 2019, quindi vale la pena di dedicare un po’ di tempo ad esplorare l’aspetto del pubblico della piattaforma.

Nonostante alcuni ostacoli alla leadership nel 2018, Instagram ha registrato alcuni numeri forti negli ultimi 12 mesi. Nel mese di giugno, la compagnia ha annunciato di aver superato il traguardo di 1 miliardo di “account attivi”, e anche se in seguito la compagnia ha chiarito che questa cifra non rappresentava utenti unici, la pietra miliare non è stata meno impressionante.

Gli ultimi dati di pubblico pubblicitario della piattaforma mostrano che questa forte performance è continuata fino al 2019, con gli utenti attivi che sono cresciuti di oltre il 4% negli ultimi 3 mesi per raggiungere un pubblico pubblicitario di 895 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.